Accreditamento



Evolve dal 19 dicembre 2016 è Conservatore Accreditato!

Accreditamento LogoAccreditamento_12_1.png (Art. corrente, Pag. 1, Foto evidenza)

                                                                                                      

L'Agenzia per l'Italia Digitale (AgID) ha creato, pubblicandolo nel suo sito, l’elenco dei conservatori accreditati, che identifica i soggetti pubblici e privati che svolgono il servizio di conservazione digitale a norma, in modo affidabile e con i più alti requisiti di affidabilità tecnica, organizzativa, finanziaria.


Infatti, i soggetti che vogliono accreditarsi devono rispettare specifici criteri di tipo societario (ad es., il capitale sociale minimo), organizzativo e tecnico per poter rientrare nell’elenco dei conservatori accreditati. Si citano, a titolo di esempio:

  • Capitale sociale non inferiore a 200.000 euro
  • Affidabilità organizzativa tecnica e finanziaria
  • Rispetto di regole e standard tecnici previsti in materia di conservazione sostitutiva
  • Personale con conoscenza ed esperienze specifiche
  • Utilizzo di procedure di conservazione affidabili e sicuri
  • Adeguate misure di protezione e conservazione dei documenti digitali

 

Inoltre, AgID ha voluto evidenziare come il processo di conservazione digitale non sia solo meramente tecnico, ma dev’essere integrato anche da figure con accurata conoscenza in campo archivistico, tecnologico e giuridico.


A testimoniare questa presa di posizione, AgID ha pubblicato l’elenco dei profili che devono essere presenti all’interno dell’organizzazione di un conservatore accreditato, ovvero:

  • Responsabile del servizio di conservazione;
  • Responsabile della funzione archivistica di conservazione;
  • Responsabile del trattamento dei dati personali;
  • Responsabile della sicurezza dei sistemi per la conservazione;
  • Responsabile dello sviluppo e della manutenzione del sistema di conservazione;
  • Responsabile dei sistemi informativi.

Le Pubbliche Amministrazioni sono tenute per legge ad affidare il servizio di conservazione digitale a soggetti accreditati.


Perché un’azienda privata dovrebbe rivolgersi ad un Conservatore Accreditato?

Le procedure interne ad un conservatore accreditato devono rispettare la normativa vigente per consentire un’adeguata riservatezza, autenticità, immodificabilità, integrità e fruibilità degli oggetti digitali sottoposti a conservazione.


L’accreditamento è la garanzia di agire nel pieno rispetto della normativa vigente in campo di conservazione digitale.